Disastro al Parco degli Alpini, una piscina di liquami


Secondo il sindaco follese Giorgio Cozzani i lavori completati al fiume avrebbero messo in sicurezza il territorio da eventuali allagamenti.Con rammarico la realtà è ben diversa e la modesta pioggia caduta sabato scorso, e per la quale non erano previsti livelli di allerta, ha prodotto l’allagamento del parco pubblico di Pian di Follo e la rottura dei tubi della fognatura. Forse l’intento di Cozzani era adempiere al suo programma elettorale con la realizzazione della prima piscina naturale in provincia, peccato che è piena di liquami.

Inoltre sarebbe auspicabile che fossero tecnici super partes a tranquillizzare i cittadini e a certificare che i lavori realizzati producono la vera messa in sicurezza del territorio di Pian di Follo, tramite la realizzazione di arginature, senza determinare invece aumenti del rischio a monte o a valle delle arginature. Sarebbe auspicabile che fosse verificato che l’arginatura creata non determina un ostacolo all’acqua proveniente dai versanti in fase di alluvione generando a Piano di Follo un effetto “piscina” come già è successo al Parco.

Invece ci troviamo un sindaco che fa articoli trionfalistici senza una reale ed efficacie azione amministrativa, in tema di prevenzione e di messa in salvaguardia.

  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...