Una nuova visione di gestione del territorio, prospettive di sviluppo e salvaguardia


brigliaAmministrazione Cozzani, ossia 5 anni  privi di progettualità, slogan ma nessuna azione concreta che guardi al futuro. Siamo di fronte all’anno zero per la nostra comunità, pensiamo che occorra realmente partire dal basso, dai cittadini, dal loro coinvolgimento. Il tema della salvaguardia del nostro territorio per noi è centrale, occorre per questo fermare nuove edificazioni, incentivare operazioni di recupero dell’esistente agevolando interventi di risparmio energetico e di buone pratiche, con la redazione di un Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES).

Parimenti occorre puntare a risolvere grandi problemi a monte, rilanciando il presidio del territorio. Sosterremo il progetto Ilex, un programma di ripiantumazione della macchia vegetativa originaria (lecceta, ecc.) in sostituzione alle pinete malate. Questo progetto è già realtà in molti comuni, realizzabile a costo zero e promotore di una filiera del bosco che arrivi a dare “combustibile” per piccoli impianti a biomasse. Non solo: le nuove specie arboree potranno favorire la coltivazione di tartufi e la possibilità di lanciare un marchio di qualità del comune di Follo.

L’agricoltura sarà un punto fondamentale, ma senza infrastrutture sono solo slogan. Dall’alluvione del 25 ottobre 2009 la briglia che consentiva l’irrigamento dei campi della piana è stata distrutta, compromettendo l’intera attività agricola, peraltro mai incentivata ne programmata. Nessuno ha avuto menzione di denunciare tale inadempienza, tanto meno l’idea di porvi rimedio. Una situazione inaccettabile, ancor più per noi che crediamo in un rilancio del settore agricolo, che significherebbe sviluppo di filiera corta, compatibilità ambientale, convenienza e sicurezza alimentare, tutti elementi che potrebbero fare del nostro comune un’eccellenza.

Per questo abbiamo sviluppato una proposta di recupero della briglia, confrontandoci anche con gli uffici della provincia della Spezia, dove abbiamo appurato che il comune di Follo non ha nemmeno rinnovato la richiesta di concessione per uso irriguo, segno evidente della noncuranza di questa amministrazione. Riteniamo del tutto inaccettabile la proposta del candidato Pomo, che addirittura propone di far entrare il comune di Follo nel Canale Lunense, aggravando tutti i cittadini del comune di una nuova tassa che già oggi è risultata pesante alle cittadinanze della val di Magra.

Per risolvere questa questione occorre autonomia politica e progettualità. La nostra proposta è molto semplice:

  • Costituzione di un consorzio per la tutela del bene comune, tra i proprietari delle terre ed il comune di Follo;
  • Avvio dei lavori di ricostituzione della briglia con progetto di cassoni ad immersione con turbine idroelettriche per la produzione di energia, progetto già presentato alla provincia di Firenze;
  • Piano di gestione dei terreni incolti con ricorso agli usi civici che consenta ai cittadini che non sono in possesso di terra, di poter coltivare.

Una proposta semplice ma innovativa, già praticata dalla provincia di Firenze anni or sono, che porterà nuovamente acqua alla piana e che consentirà di facilitare l’attività agricola, ma soprattutto il primo passo per costituire una realtà di filiera corta, che faciliti la riduzione dei rifiuti con attività di compostaggio, di start-up ad un mercato/ingrosso agricolo sociale che sia di aiuto alle piccole realtà commerciali locali, e che possa essere di riferimento per la costruzione di una filiera di ristorazione d’eccellenza.

Noi abbiamo idee chiare, proposte verificate con le istituzioni competenti, progetti che hanno già avuto un riscontro concreto in altre realtà italiane e che dobbiamo riproporre per costruire un’altra Follo possibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...