Irrigazione della Piana, occorrono dati e fatti concreti


Morachioli e BurlandoAbbiamo partecipato con grande interesse all’iniziativa indetta dal vicesindaco Casati e dal consigliere comunale Rossi sul ripristino dell’opera di irrigazione di Piana Battolla, visto che tale tema è stato completamente ignorato dalla squadra di Cozzani per tutto il precedente mandato ed in campagna elettorale”. Così commenta la consigliera dei Cittadini Partecipi e Solidali, Valeria Fregosi.

Un tema che sta fortemente a cuore ai cittadini piana battollesi – prosegue Fregosi – ed è prioritario per l’attività agricola, come abbiamo sostenuto nel nostro programma elettorale sviluppando un progetto di recupero della Briglia, confrontandoci anche con gli uffici della provincia della Spezia, alternativo a quello proposto di far entrare il Comune di Follo nel Consorzio del Canale Lunense. Importante è che in questa riunione la questione dell’irrigazione è stata definita ”urgente”, che lo stesso presidente del canale Lunense Massimo Morachioli ha affermato di essere stato chiamato a tre giorni dalla vittoria elettorale, dalla giunta non ancora insediatasi per organizzare una riunione sulla ripristinazione dell’impianto irriguo”.

Purtroppo – prosegue Fregosi – il Presidente del Canale Lunense, Massimo Morachioli, nonostante fosse venuto per la campagna elettorale del candidato Pomo a presenziare una riunione sul medesimo argomento, ha dichiarato pubblicamente ”di parlare senza conoscere la situazione”, che prima di dare ulteriori dati occorre ”verificare in che stato è la briglia”, affermando di non essere in grado di quantificare precisamente ”quanto va a pesare il tutto” sui cittadini perché non sa ”quanto potrebbe essere l’ammontare definitivo dell’investimento””.

Si è partiti da certezze granitiche, dalla proposta dell’istallazione di una pompa alla destinazione di un addetto al controllo del funzionamento, per arenarsi alle prime osservazioni dei cittadini, segno che le proposte forse erano farraginose ed abbisognavano di dati concreti. I cittadini giustamente hanno richiesto prima di aderire a qualsiasi iniziativa un minimo di informazioni sui costi di adesione e una prova di verifica irrigua tramite l’uso di una pompa idraulica,, il recupero di finanziamenti del PSR regionale e naturalmente i vari permessi dell’autorità di Bacino”.

In conformità al ruolo che i nostri elettori – conclude Fregosi – ci hanno assegnato, presenteremo in consiglio comunale una proposta, chiedendo all’amministrazione Cozzani impegni chiari, con numeri precisi su un problema che necessita grande attenzione e soprattutto una visione che tuteli e dia servizi utili ai cittadini follesi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...