Che fine ha fatto il mercato di Piazza Garibaldi?


piazza garibaldiA sei mesi dall’inaugurazione dell’infrastruttura di Piazza Garibaldi, l’Amministrazione Comunale non ha realizzato alcun mercato ortofrutticolo, né biologico, né a Km0, né alcuna iniziativa tesa a valorizzare i prodotti del nostro entroterra enogastronomico, tanto meno alcun evento di promozione e divulgazione di prodotti caratterizzanti la vallata del Vara. Tutto ciò nonostante il Comune di Follo sia azionista dell’Associazione il Cigno, che svolge questa attività su tutto il territorio provinciale e nonostante il progetto della tettoia di Piazza Garibaldi, costato alle casse comunali 160 mila euro, fosse stato paventato come luogo destinato ai suddetti scopi, motivo per il quale è stato oggetto di un finanziamento di 109 mila euro da parte del GAL. La capogruppo in consiglio comunale dei Cittadini Partecipi e Solidali, Valeria Fregosi, chiede conto di questa scelta, definita dal Sindaco, politica.

Fino ad oggi non è stato realizzato nessun mercato – dichiara Valeria Fregosi – e la struttura non è utilizzata neppure per ospitare gli unici ambulanti che attualmente stazionano nel parcheggio adiacente (banchetto del formaggio e rosticceria), anzi rimangono all’esterno, costruendosi tettoie di fortuna per ripararsi dal sole o da altre intemperie.

Chiediamo all’Amministrazione Comunale – prosegue la consigliera comunale – quali iniziative intende intraprendere per ovviare al mancato utilizzo della struttura rispetto ai fini per la quale sono stati recepiti i fondi dal GAL e quando verrà realizzato l’INFO CENTER, postazione internet con libreria dotata di riviste e pubblicazioni sulla flora e la fauna del territorio, tutt’oggi troviamo solo un PC con pubblicazioni accatastate sul pavimento.

Attualmente le uniche iniziative svolte nella Struttura sono state rappresentazioni teatrali, che a detta dei cittadini e delle compagnie non hanno raggiunto il risultato sperato per l’inadeguatezza della struttura a tali eventi sotto il profilo acustico, pertanto come abbiamo già affermato in Consiglio Comunale nei mercati si svolgano le fiere, le recite si facciano al teatro di Piana Battolla, altrimenti il Comune di Follo avrà ben due “cattedrali nel deserto”. Di questo e di tutte le altra interpellanze – conclude Valeria Fregosi – ci aspettiamo che gli amministratori del comune di Follo vogliano discuterne in Consiglio Comunale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...